Manutenzione impianto GPL, quando farla e quali sono i costi

Acquistare un’auto a GPL, conviene davvero? Questa domanda ci viene fatta molto spesso. I clienti vengono a sapere dei prezzi del GPL e pensano che installare un impianto a gas sulla loro auto comporti una riduzione dei costi di carburante.

Nelle giuste condizioni avere un impianto di questa tipologia comporta, effettivamente, un notevole risparmio. Ma come molti di voi già sapranno: i costi di un veicolo non si riducono solamente al carburante.

In questo articolo cercheremo di capire in quali condizioni possedere un’auto con impianto GPL sia realmente conveniente e quali sono i costi relativi alla sua manutenzione.

Il costo dell’impianto GPL

I prezzi relativi all’acquisto ed all’installazione di un impianto GPL variano in base al modello che intendete acquistare ed al tipo di intervento necessario per la conversione del veicolo.

I costi (in media) per convertire un’auto a iniezione o a carburatore sono di 800 euro. Si arriva a 1.200 euro per un’auto a iniezione con controllo della carburazione e 1600 euro per un modello catalizzato. Questi prezzi sono puramente indicativi ed il prezzo può oscillare in base alla marca ed alla classificazione del veicolo (EURO 5, EURO 6).

Si tratta senza alcun dubbio di una spesa sostanziosa, ma viene giustificata dai prezzi del GPL (0,682 euro/litro), inferiori persino a quelli del metano (0,990 euro/kg).

La manutenzione dell’auto a GPL

Le norme relative alla manutenzione dell’auto a GPL sono rigorose e severe. Le bombole devono essere sostituite ogni 10 anni dalla data di collaudo (il costo dell’operazione si aggira intorno ai 500 euro), inoltre dovrete pulire gli iniettori ogni 5.000/10.000 km percorsi. L’operazione potrà avvenire attraverso additivi chimici esattamente come per gli impianti diesel o a benzina.

Quando eseguite la manutenzione degli impianti a GPL, dovete prestare la massima attenzione all’elettrovalvola che blocca l’erogazione di gas quando il serbatoio raggiunge l’80% della sua capacità. Si tratta di un sistema di sicurezza che previene l’aumento eccessivo di pressione all’interno delle bombole ed è reso obbligatorio dalle attuali normative e codice della strada.

Controllate anche la valvola che spegne l’erogazione del gas quando il motore si ferma e quella che riduce la pressione quando la temperatura del gas supera gli 80 gradi.

Riassumendo, per coloro che utilizzano la macchina ogni giorno per tragitti molto lunghi, il GPL comporta un risparmio notevole. Per tutti coloro che, invece, prendono l’auto per non più di qualche chilometro al giorno, il GPL potrebbe non essere conveniente visti gli alti costi relativi all’impianto.

Per maggiori informazioni relative a questa tipologia di impianto, come sempre, vi invitiamo a contattarci. In alternativa, passate presso la nostra autofficina di Pesaro. Il nostro staff altamente qualificato sarà a vostra disposizione per rispondere ad ogni domanda.

contatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *